Mamma

Come insegnare l’orologio ai bambini

Come insegnare l’orologio ai bambini

Leggere l’ora può sembrare difficile se non si conosce la teoria alla base del funzionamento dell’orologio, ma in realtà è molto più semplice di quanto si pensi anche per i bambini più piccoli. Per questo, ogni genitore dovrebbe essere pronto e sapere come insegnare l’orologio ai bambini.

Avere contezza del tempo che passa è importantissimo ed è uno dei segnali di crescita dei bambini. Quando sono molto piccoli, non capiscono lo scorrere del tempo, se non l’alternanza del giorno e della notte. Ma pian piano, crescendo, avranno bisogno di sempre maggiori informazioni per comprendere l’andamento delle giornate.

In genere a scuola si inizia, già dall’asilo, con l’alternarsi delle stagioni e i giorni delle settimane, fini ad arrivare al passare delle ore.

A che età si impara a leggere l’ora

L’età indicativa in cui si impara a leggere l’ora è, in genere, intorno ai sei anni. Non esiste, però, alcuna regola, perché ogni bambino è unico e ha i suoi tempi

È probabile che i bambini inizieranno a chiedervi da soli di insegnare loro come leggere l’ora. Questo perché verso i cinque o sei anni iniziano ad avere percezione del tempo e della sua ciclicità, e vorranno tenere il conto delle ore anche loro.

Sentiranno gli adulti dire che potranno finalmente fare qualcosa a una certa ora, o che manca un determinato numero di ore alla fine della scuola, e vorranno capire cosa significa. Vorranno, dunque, a un certo punto, imparare a tenere il conto, ad avere contezza del tempo che scorre.

È chiaro che per imparare a leggere l’ora è necessario avere una conoscenza di base dei numeri fino a dodici, una conoscenza che però si inizia ad acquisire intorno ai quattro anni, quindi solo superata quell’età di può imparare e leggere l’orologio.

A qual punto, allora, saranno loro a chiedervi di imparare e sarà più facile insegnare loro qualcosa di nuovo se saranno i prima a volerlo imparare. In più, molto spesso sono le maestre a scuola a stimolarli per l’insegnamento dell’orologio. Ma nulla vieta che siano i genitori a prendere l’iniziativa.

Un passaggio graduale

Se vostro figlio è molto piccolo e non è ancora in grado di distinguere i numeri in totale nitidezza, esiste un trucchetto. Perché il passaggio per imparare a leggere l’ora sia graduale, si può dividere l’orologio in sezioni e dare dei riferimenti temporali che comprendono.

Per esempio, si possono segnare l’ora del pranzo, della cena e della nanna con dei bigliettini sull’orologio più grande che avete in casa, in modo che inizino a poter tenere un conto orientativo dello scorrere del tempo.

Come insegnare a leggere l’orologio a un bambino: tecniche efficaci

Se non sapete come insegnare l’orologio ai bambini, ecco una tecnica molto efficace che funziona con tutti. Disegnate un orologio su un piatto di carta, forate al centro per inserire le lancette di cartone e fermarle con una puntina e disegnate i numeri. Poi, all’altezza in cui la lancetta dei minuti incontra i numeri, scrivete anche i minuti. Da 1 a 5 tra le ore 12 e 1, da 6 a 10 tra le ore 1 e 2 e così via. Imparare, così, sarà facilissimo!

Photo cover credits da pexels.com