Beauty e Benessere

Ormone della felicità: cos’è e come aumentarlo?

ormone della felicità

Il Natale, uno dei periodi dell’anno più belli: tra luci, buon cibo, addobbi, giornate trascorse con parenti e amici, si tende ad essere più felici. Ma cos’è e da cosa dipende l’ormone della felicità?

Gli ormoni della felicità sono sostanze chimiche che hanno effetti positivi sul nostro organismo e che vengono rilasciate soprattutto a livello cerebrale, contribuendo così al nostro benessere psico-fisico.

Essi infatti sono in grado di rilassarci, alleviare il dolore,  aumentare la concentrazione e affrontare positivamente qualsiasi situazione.

Vediamo più nel dettaglio.

Gli ormoni della felicità

Tra i principali ormoni della felicità troviamo: dopamina, ossitocina, endorfine, feniletilamina, adrenalina e – infine – la più conosciuta: la serotonina.

Dopamina

Responsabile della sensazione di gratificazione e appagamento, è l’ormone della motivazione, quello che è alla base delle nostre azioni, in grado di dare carica e energia.

Ossitocina

È l’ormone dell’amore, la sua produzione – infatti – dipende molto dal contatto fisico e dagli affetti. Combatte lo stress e determina uno stato di quiete e di serenità, stimolando anche il desiderio sessuale e favorendo l’empatia nelle relazioni.

Gaba

Ormone antistress dall’effetto rilassante, contribuisce a dare un senso di serenità, agisce contro i sintomi dell’ansia e permette di dormire meglio.

Ormone della felicità: la Feniletilamina

Si tratta dell’ormone della gioia, che viene rilasciato quando si è particolarmente eccitati ed euforici. È anche uno degli ormoni del piacere proprio perché da questa sostanza dipendono le cosiddette “farfalle nello stomaco” tipiche di quando si è innamorati.

Adrenalina

L’adrenalina è conosciuta come l’ormone della paura, questo perché viene rilasciata in tutte quelle circostanze in cui si avverte un pericolo, o durante un periodo di forte stress fisico ed emotivo. Questo permette quindi di dare la giusta carica e rispondere prontamente alla situazione.

Ormone della felicità: serotonina

Detto anche ormone del buonumore o ormone del benessere, la serotonina svolge un ruolo chiave nel sistema nervoso centrale e nel funzionamento complessivo del nostro organismo, anche nel tratto gastrointestinale.

Questa importantissima molecola è stata difatti al centro di ricerche riguardanti le basi biochimiche della depressione negli anni Trenta dello scorso secolo, i cui studi hanno poi portato alla creazioni di farmaci antidepressivi attualmente in uso.

La serotonina è dunque la principale responsabile di emozioni quali gioia e felicità, motivo per cui, i sintomi di una scarsa serotonina sono:

  • depressione e bassa autostima
  • ansia e attacchi di panico
  • scarsa memoria
  • cattivo umore e aggressività
  • difficoltà nel prendere sonno

Come aumentare l’ormone della felicità

Come si può fare dunque per aumentare l’ormone della felicità nel nostro organismo e migliorare quindi il nostro benessere in modo naturale? Ecco dei semplici consigli:

  • Avere relazioni positive: è risaputo che la socialità, gli affetti, nonché gli abbracci, favoriscono il buonumore e il benessere mentale. Eliminate dalle vostra vite le persone nocive che ostacolano la vostra felicità;
  • Corretta alimentazione: un pasto bilanciato tra proteine, carboidrati e grassi è in grado di contribuire all’equilibrio ormonale e – di conseguenza – agire positivamente sugli ormoni della felicità: cereali integrali, verdure a foglia, frutta a guscio, semi oleosi, uova, carne, latte, salmone e cioccolato fondente, da sempre alleato del buonumore;
  • Attività sportiva: prendersi cura di sé e della propria salute è fondamentale, in questo modo l’organismo rilascerà naturalmente serotonina e ci farà sentire più appagati e felici;
  • Aria aperta e sole: trascorrere almeno una mezz’ora all’aria aperta, con una bella giornata di sole magari, non solo aumenterà la soddisfazione personale, ma rinforzerà anche il sistema immunitario;
  • Integratori naturali: in erboristeria esistono diversi integratori di serotonina, i quali però possono avere degli effetti collaterali, quindi è sempre bene essere informati prima di un eventuale uso.

Quindi, se è vero che la felicità si trova nelle piccole cose, imparare ad aumentarne la sua produzione attraverso piccoli accorgimenti nella vita di tutti i giorni può sicuramente garantire un benessere duraturo nel tempo.

Foto di Julia Avamotive da Pexels