Beauty

Pennelli trucco: tipologie, istruzioni per l’uso e pulizia

pennelli trucco

I pennelli per il trucco sono uno strumento indispensabile per ottenere un make-up perfetto. La forma del pennello è il punto cardine. I pennelli trucco si scelgono in base alla particolarità di una persona, la forma del viso, degli occhi, delle labbra e a seconda del trucco che vogliamo realizzare. Come scegliere il pennello giusto? Vediamolo insieme.

Pennelli trucco, le 3 tipologie

Innanzitutto i pennelli trucco si dividono in tre grandi tipologie: occhi, viso e labbra.

  • PENNELLI VISO: sono i pennelli più grandi. Più grande è il pennello maggiore sarà l’ area del volto che si riuscirà a coprire. Sono perfetti per ottenere “l’effetto abbronzato” con l’applicazione delle terre.
  • PENNELLI OCCHI: per truccare gli occhi è consigliabile utilizzare pennelli medio/piccoli, che permettano di creare sfumature. Più sono piccoli e più sono precisi.

Il pennello per le sfumature sugli occhi è molto importante per creare l’effetto desiderato. Tra questi ci sono i Pennelli per Eyeliner che sono stati sostituiti dagli eyeliner in penna. Ma se si decide di utilizzare un eyeliner in gel è opportuno usare il pennello. Le dita sono il miglior pennello per gli ombretti, in quanto permettono di intensificare il colore. Senza dimenticare i Pennelli per sopracciglia. La forma ideale per il pennello delle sopracciglia è l’angolare e deve essere piccolo. Oggi si tende a sostituire il pennello per sopracciglia con i pennarelli per sopracciglia molto comodi e veloci da usare.

  • PENNELLI LABBRA: sono piccoli e creati appositamente per ottenere un risultato di precisione ottimale.

Guida all’uso dei pennelli da trucco

Esistono svariate forme di pennelli, ma alla fine si usano sempre i 3 o 4 soliti. Meglio avere pochi pennelli, ma giusti dopo averli scelti con cura in base alle nostre esigenze, che averne moltissimi ma di nessun scopo. Tra i vari tipi di pennelli citiamo:

  • Pennelli piatti: per sfumare
  • Pennello piccolo: per occhi e labbra per effettuare le sfumature
  • Pennello largo: per il viso. Terre, illuminante e blush.
  • Pennello a lingua di gatto: per applicare il fondotinta (l’illuminante per un effetto super brillante)
  • Pennello a C: per applicare prodotti in crema (perfetto per il correttore)
  • Pennello a setole piatte: per le polveri (non le creme, perché crea le striature)
  • Pennello da cipria: per le polveri
  • Pennello setole piatto : servono per mantenere le perle di colore, infatti, crea una decisa cromia.
  • Pennello viso piatto/angolato: si utilizza per il Blush e la Terra.  Usato di punta, risulta più preciso.
  • Pennello a penna: per la piega dell’occhio e per  sfumare la matita
  • Pennellino angolato: per l’eyeliner; per le sopracciglia per ottenere un effetto naturale.

Il costo

Il prezzo dei pennelli varia a seconda della casa produttrice. Un Pennello economico può anche essere sinonimo di qualità. Dipende sempre dai casi, fatevi consigliare dal negoziante, o dalle recensioni online.

La pulizia dei pennelli da trucco

Appena comprati, i pennelli vanno lavati. Inoltre detergere i pennelli, subito dopo il loro utilizzo, è fondamentale. Tre sono gli elementi con cui possono essere puliti:

  • Acqua calda
  • Sapone di Marsiglia
  • Sapone

Ricorda di NON usare shampoo, balsamo, ammorbidenti, acqua fredda o prodotti a base acida, rovinano le setole. Una volta lavati e ben sciacquati, i pennelli vanno asciugati, preferibilmente all’aria aperta. Dopo un giorno di “lavanderia” saranno nuovamente pronti per truccarci.

Set di pennelli, guida all’acquisto

Acquistare un set di pennelli per make up ha i suoi pro e contro:

  • I pro sono l’economicità, spendendo poco, si ha la possibilità di avere molti pennelli.
  • Di contro c’è che nel KIT DI PENNELLI ci saranno sempre pennelli non utilizzabili;  in un set da 10, 15 pennelli, in realtà si useranno solo 2 o 3.

La regola finale:

Molte volte un pennello creato per un uso particolare, in realtà va benissimo anche per un altro, ad esempio un pennello occhi è ottimo anche per le labbra. Inoltre, il pennello non deve essere troppo morbido, altrimenti il pigmento scivola via. Infatti, non tutti i pennelli sono uguali, dipende dalla qualità del pennello e le mani spesso possono essere i nostri migliori pennelli. La regola per i pennelli make up è una sola: non esistono regole!

Foto, fonte Pixabay