Mamma

Musei per bambini: dinosauri, scienza e arte

musei per bambini

Partiamo da un presupposto fondamentale: l’arte, ma anche la storia e la scienza, non hanno età. I musei sono adatti non solo a persone di ogni estrazione sociale e provenienza, ma anche di qualunque età. Non bisogna mai pensare che i luoghi culturali siano in qualche modo preclusi ai più piccoli e andare alla ricerca di esclusivi musei per bambini.

Certo, alcuni aspetti dei musei tradizionali possono apparire noiosi ai bambini, che hanno bisogno di continui stimoli per focalizzare l’attenzione e restare concentrati. Ma tutti i musei del mondo (tranne quelli sulle torture medievali, magari) sono adatti ai bambini.

Detto ciò, è ovvio che ci siano attrazioni più stimolanti di altre e che per scegliere il museo (o la zona del museo) giusto basta seguire alcune piccole indicazioni.

Musei per bambini: musei paleontologici

Se c’è una cosa, un argomento, un aspetto dei musei per famiglie con il quale andare sul sicuro con i bambini, ebbene quell’argomento sono i dinosauri. I bambini impazziscono per i primi abitanti della terra perché li associano ai draghi e ad altre figure immaginarie. Per loro, i dinosauri sono la dimostrazione dell’esistenza della magia! E allora quale migliore museo per bambini esiste di quello paleontologico?

In genere questo tipo di musei è preparato a ricevere visitatori giovanissimi ed è spesso dotato di personale in grado di fare da guida anche ai bambini più piccoli, e di scritte, guide e a volte anche giochi interattivi semplici e adatti a loro. Per questo resta uno dei migliori esempi di musei per ragazzi e bambini.

Musei per ragazzi: niente di meglio delle scienze

Se c’è una cosa che affascina i più piccoli, è la scienza. Lo spazio e l’infinità delle stelle, la chimica che con i suoi intrugli sembra quasi una lezione di pozioni, e la fisica che sfrutta l’elettricità per far drizzare i capelli.

In moltissime città italiane esistono i musei della scienza, che non sono dei musei nel vero senso della parola perché non raccolgono e custodiscono le opere, non solo almeno. Essi sono fatti di percorsi per grandi e piccini, danno l’opportunità di fare esperimenti scientifici e di partecipare a dimostrazioni dal vivo di come la scienza viva nelle cose di tutti i giorni.

Si tratta di veri e propri musei interattivi per bambini e per adulti, perfetti per passarci la domenica mattina. Questo tipo di museo bambini è perfetto per tutte le famiglie, poiché offre attività per tutte le età, laboratori per bimbi di età diverse e un buon intrattenimento anche per gli adulti.

Musei per famiglie: come fare con l’arte?

I musei d’arte, anche se proprio l’arte non ha età, spesso possono risultare noiosi ai più piccoli. A meno che nella vostra città non esistano musei bambini che adattino l’arte anche alla comprensione dei più piccoli, è probabile che i bambini finiscano per annoiarsi nei luoghi poco interattivi come questi.

Esiste però un’alternativa che sta spopolando ultimamente in tutto il mondo. Si tratta di mostre tridimensionali e interattive che adattano l’arte dei più grandi e famosi artisti alla tecnologia contemporanea.

Una delle più famose catene di mostra è quella degli Experience. Girano per l’Europa e restano per alcuni periodi in molte città italiane. Per ora sono state fatte mostre su Van Gogh, Monet, Klimt e molti altri. Ed è un modo geniale per avvicinare i bambini all’arte!

Photo cover credits da pixabay.com