Beauty

Ceretta fai da te: quali sono i migliori metodi da fare in casa?

ceretta fai da te

Ci sono tantissimi accorgimenti che possiamo mettere in campo da sole quando si parla di beauty. Abbiamo già parlato di come preparare dei meravigliosi rossetti fai da te e di come lavare i capelli con lo shampoo fatto in casa, ma per quanto riguarda i peli superflui? Come possiamo risparmiare i soldi che avremmo speso in un centro estetico, pur ottenendo dei risultati discreti? Anche la comodità è un fattore che gioca un ruolo fondamentale: quando non c’è posto dall’estetista di fiducia e abbiamo la necessità di avere la pelle liscia, saper fare la ceretta a casa può essere un bel vantaggio! Vediamo quali sono i metodi più semplici e diffusi da realizzare in casa.

Ceretta a caldo

Uno dei metodi più semplici è quello della ceretta a caldo. La trovate spesso sotto forma di barattoli da scaldare nell’apposito scaldacera, o di scaldacera per cera in stick (anche detti “rulli”). Se il primo tipo richiede una certa manualità, dal momento che si deve utilizzare con l’apposita spatolina in legno, il secondo può risultare più semplice. È infatti necessario innanzitutto procurarsi un kit completo, che comprenda:

  • scaldarulli
  • rullo (stick) di ceretta
  • strisce di TNT (tessuto non tessuto)
  • olio per la detersione post-ceretta

Non dovrete fare altro che inserire uno stick di ceretta nello scaldarulli e collegarlo quindi alla presa di corrente. Nel giro di circa mezz’ora la cera diventerà liquida. Applicatela sulla zona da depilare seguendo il verso di crescita dei peli. Dopodiché, apponete una striscia di TNT e strappate senza troppa esitazione nella direzione opposta alla crescita dei peli. Terminate con un massaggio con olio post-ceretta (che può essere anche un olio vegetale più denso, come quello di oliva) per eliminare eventuali residui. Per acquisire la manualità necessaria, all’inizio è consigliato limitarsi alla zona delle gambe (dal ginocchio in giù). Successivamente, se vi sentirete più sicure, potrete passare a zone più sensibili come cosce, braccia e inguine. In generale, è sconsigliata nei casi di vene varicose e problemi simili a causa della potenziale vasodilatazione.

Ceretta a freddo

Nel caso della ceretta fai da te a freddo, invece, la soluzione è ancora più semplice. Sono infatti disponibili in vendita in pressoché tutti i supermercati e negozi di casalinghi e prodotti per la casa le cosiddette “strisce depilatorie”. Per utilizzarle non dovrete fare altro che lasciarle scaldare qualche minuto su un termosifone. Oppure, potete sfregarle velocemente tra le mani fino a quando il calore generato non è tale che riuscite a dividerle con facilità. Tra i pro troviamo la velocità di utilizzo, ma tra i contro c’è anche una efficacia minore rispetto alla versione a caldo, specialmente sui peli più corti. Per le strisce depilatorie valgono gli stessi principi della ceretta a caldo: stendere nella direzione del pelo e strappare in quella opposta. Infine, passare sempre l’olio per rimuovere residui e lenire la pelle.

Ceretta fai da te col metodo arabo

Esiste poi un altro metodo che, benché sia relativamente facile da realizzare in casa, può rivelarsi più ostico durante i primi tentativi. Si tratta del metodo arabo (detto halawa) per fare la ceretta a casa con ingredienti che si trovano di norma in ogni cucina, ovvero limone, zucchero e acqua. Non dovrete fare altro che scaldare un bicchiere di acqua in un pentolino e aggiungervi un bicchiere di zucchero. Quando noterete la formazione del caramello, aggiungete il succo di mezzo limone e mescolate. Dopodiché, procedete a immergere il composto in acqua fredda e, non appena raggiunge una temperatura adeguata a non scottarvi, lavoratelo con le mani. Formate una pallina e utilizzatela a mo’ di ceretta: la stendete delicatamente sulla pelle in direzione del pelo e strappate contropelo. È necessario qualche tentativo prima di ottenere un buon grado di manualità, ma la soddisfazione di essere indipendenti da appuntamenti e attese è senza prezzo!

Fonte foto: Pixabay