Beauty

Tintura capelli bio, ecco come sceglierla per nascondere i capelli bianchi

Una tintura capelli bio, è la migliore alleata da avere con sé per proteggere la nostra chioma e nello stesso tempo eliminare i primi segni del tempo. Questi prodotti, infatti, sono realizzati con ingredienti delicati per una tinta per capelli bio efficace e duratura. Inoltre, sono prodotti pensati per una adeguata cura e nutrimento dei cuoio capelluto oltre che eliminazione dei primi capelli bianchi.

Tintura capelli bio, cosa ha di diverso rispetto a quella con ammoniaca

Una tintura capelli bio, è una soluzione presente solo da alcuni anni in commercio.  È pensata, come alternativa alle classiche tinture per capelli di tipo permanenti ovvero realizzate con coloranti e ingredienti come l’ammoniaca e l’acqua ossigenata, che alla lunga rovinano i capelli. Senza dubbio, c’è anche da evidenziare che tinte per capelli non bio, hanno una maggiore durata nell’eliminare i capelli bianchi ma a farne le spese nel lungo termine, sono la qualità dei capelli. Ecco perché in base alla tipologia del proprio cuoio capelluto e alla possibilità di facile utilizzo anche a casa, che potrebbe essere utile valutare delle soluzioni alternative ma altrettanto efficaci come una tinta biologica.

Le tinture per capelli biologiche, infatti, sono realizzate con pigmenti vegetali che non irritano nel lungo termine il cuoio capelluto. Senza contare che hanno una azione protettiva, nutritiva e ovviamente colorante. Queste tinte per capelli bio, non contengono né ammoniaca e né acqua ossigenata e offrono un risultato molto naturale sui capelli in termini di trattamenti di bellezza. Fermo restando una durata inferiore rispetto a quelle permanenti e una minore varietà di colori da poter scegliere.

Tinte biologiche per capelli, come non sbagliare e scegliere solo prodotti naturali

Il limite appena visto della minor durata delle tinte bio, può essere facilmente superato se ne consideriamo la presenza in commercio di prodotti già pronti all’uso e da poter applicare comodamente da casa. Rispetto al passato, sono molto più semplici da trovare. Basta, recarsi nelle migliori erboristerie della tua città o in farmacia e con indicazioni sulla corretta modalità di applicazione contenute all’interno della stessa confezione. Tuttavia, per non sbagliare e acquistare una tinta capelli bio originale, si consiglia di leggere con attenzione gli ingredienti presenti e l’effettiva assenza di coloranti e acqua ossigenata.

Tra gli ingredienti più frequenti in una tinta biologica, ci sono ad esempio, l’henné. Quest’ultimo, è un estratto vegetale delle foglie di Lawsonia inermis, che riproduce una colorazione molto naturale ed omogenea sui capelli. Altre tinte bio per capelli, possono anche contenere camomilla (per degli ottimi riflessi biondi) o caffè e tè (per degli ottimi riflessi scuri).

E per applicarle comodamente da casa? Niente di più semplice, grazie alla presenza in commercio anche di kit domestici per realizzare tinte bio per capelli con prodotti dedicati. Cosa non deve assolutamente mancare in questi kit? Guanti monouso per la protezione delle proprie mani e un pettinino per pettinare i capelli prima dell’applicazione della tinta bio. Utile all’interno del suddetto kit, anche un pennello per applicare le tinte biologiche per capelli in modo più uniforme e un grembiule monouso per evitare di sporcarsi. Inoltre, vista la minore durata di una tinta bio, può essere utile acquistarne più di una. Ma attenzione, a scegliere la stessa colorazione per mantenere il medesimo colore naturale sui capelli, con prodotti non aggressivi e delicati sul cuoio capelluto.

Photo cover credits  Pixabay