Beauty

Trucco nude: i suoi vantaggi e le caratteristiche

Si chiama “trucco nude” e non è un caso che la sua traduzione letterale sia “trucco nudo”. In effetti il risultato della sua applicazione è una nuance nascosta, come se non fossero stati applicati trucchi sul viso. Questo permette di dare allo sguardo, al sorriso e alla faccia un tocco naturale e una luce originale. In più i vantaggi di questo tipo di cosmetici sono davvero notevoli e diversi.

Trucco nude: di che cosa si tratta esattamente

Molto semplice da utilizzare, il trucco nude non presenta solo questo aspetto positivo. In più è diventato molto famoso e conosciuto grazie alle sue caratteristiche principali. Queste risiedono nelle sue numerose sfumature, che riprendono il colorito delle carnagioni.

Sono presenti infatti diverse colorazioni di rosa, da quello leggermente più acceso a quello pallido, ma anche diversi tipi di beige. A mano a mano la scala di tonalità si schiarisce o si appesantisce, fino ad arrivare a dei marroncini. Non è un caso che molti lo chiamino anche “trucco nudo”, perché applicandolo, sembra quasi che non ci sia. Allo stesso tempo però permette di eliminare alcune imperfezioni, coprendole con lo stesso colore del proprio incarnato e non solo. Non terminano qui infatti i diversi elementi positivi che si possono riscontrare utilizzandolo.

I vantaggi

 Tra gli altri vantaggi che si possono annoverare per questo particolare cosmetico, si possono indicare la versatilità e anche la sua leggerezza.

Con il primo termine si intende la possibilità di poterlo abbinare a qualsiasi tipo di look, sia per l’arco della giornata, sia per le serate.

Tra l’altro questa sua caratteristica permette di realizzare tante sfumature diverse con poche e semplici mosse. Non occorre infatti una grande esperienza in questo campo, per poter ottenere effetti sfumati.

La leggerezza invece indica la capacità di rimanere truccate, senza però creare un risultato esagerato. Non essendo presenti infatti delle colorazioni sgargianti, il nude è un modo perfetto per essere in ordine, rimanendo però molto semplici.

Ulteriore aspetto positivo di quello che può essere indicato anche come “make up invisibile” è anche la luminosità. Sfruttandolo al meglio infatti è possibile dare un tocco di luce maggiore al proprio look, sottolineando anche l’intensità dello sguardo.

Piccoli consigli

Per sfruttare al meglio il trucco “invisibile”, si può usare la tonalità pesca per le carnagioni più chiare e applicarla soprattutto sugli zigomi. In questo modo la colorazione apparirà come naturale, ma nello stesso tempo saranno risaltati i lineamenti.

Per le pelli più scure invece si possono usare nuance più chiare da applicare sulla stessa parte del viso, per ottenere lo stesso effetto. Per quanto riguarda gli occhi invece si può giocare con le sfumature. Stendendo prima un ombretto più chiaro e poi uno di una tonalità più scura, si otterrà un effetto sfumato particolare.

Il make up “nascosto” è un ottimo modo per essere sempre ordinate e apparire semplici nello stesso tempo. In più si adatta perfettamente anche con diversi incarnati e si abbina con diverse pettinature, accessori e look. Sicuramente può essere considerato come un trucco molto semplice e, come si è visto, ricco di aspetti vantaggiosi.

 

Photo cover credits da pixabay.com