Beauty

Capelli secchi e sfibrati: le possibili soluzioni

I capelli secchi e sfibrati costituiscono un problema per diverse donne. Esistono però diversi rimedi e soluzioni per poter affrontare questa problematica e per tornare a vedere la propria chioma splendente.

 Capelli secchi e sfibrati: ecco alcuni rimedi da poter adottare

 I capelli secchi e sfibrati possono spezzarsi facilmente, avere doppie punte e apparire spenti, senza vitalità. Per poter evitare tutti questi effetti negativi, il primo consiglio è quello di puntare su diversi tipi di oli.

Questi sono di origine naturale e si possono trovare facilmente all’interno delle erboristerie oppure anche in grandi supermercati. Si tratta in primis dell’olio di cocco, ma anche dell’olio di ricino.

Nel primo caso, il rimedio costituisce una soluzione ideale non solo contro la secchezza, ma proprio per ripristinare il capello e nutrirlo a fondo. Si consiglia di lasciarlo in posa per circa una trentina di minuti, almeno per due volte alla settimana. Dopo aver spruzzato il prodotto però sarebbe meglio risciacquare in modo accurato con lo shampoo.

Discorso simile anche per l’olio di ricino, particolarmente adatto per tutti coloro che hanno capelli sfibrati, molto deboli e che tendono a spezzarsi. Usandolo infatti, sempre con pochi spruzzi almeno per due volte ogni sette giorni circa, si possono ottenere grandi risultati. Anche in tal caso occorre poi ricorrere al lavaggio, per rimuovere i residui dell’olio. Non terminano qui però le possibili soluzioni alle quali poter ricorrere.

Ecco le altre soluzioni possibili contro i capelli deboli e che soffrono di secchezza

A differenza degli oli citati, quello di semi di lino può essere lasciato sulla capigliatura. Può essere acquistato sempre sotto forma di spray e si consiglia di applicarlo solo sulle punte.

In tal modo, le parti più secche riceveranno una certa vitalità. Un altro rimedio molto utile però consiste nei gel di aloe vera. Tale elemento infatti favorisce una migliore idratazione della chioma e questo permette di eliminare l’effetto della secchezza. In tal caso, si possono applicare veri e propri impacchi da lasciare per almeno una quarantina di minuti.

Tuttavia c’è anche chi acquista una maschera a base di aloe e la lascia agire per un periodo di tempo maggiore. Successivamente, dopo il risciacquo, si potrà notare come le ciocche siano più morbide e anche più ricche di luce. Con il passare del tempo, a distanza di un mese-due, già si vedrà come l’effetto dovuto alla secchezza sarà minore, fino a scomparire.

Tra gli altri rimedi da poter indicare poi vi è anche quello chiamato “olio essenziale estratto dai fiori della Cananga odorata totum”. Tale elemento prende anche il nome di “Ylang Ylang” e basteranno al massimo tre sue gocce per ha aggiungere allo shampoo.

In alternativa, è possibile anche aggiungerlo all’olio di cocco o di ricino, creando un impacco super nutriente.

Si ricorda però che i capelli secchi derivano anche da un’alimentazione e idratazione sbagliate. Questo significa che mangiare bene e idratarsi in modo corretto può sicuramente aiutare ad avere dei capelli bellissimi, non secchi e soprattutto più nutriti.

Ulteriore consiglio è quello di contattare un esperto, nel caso la secchezza della propria chioma fosse eccessiva. Questa problematica infatti potrebbe derivare anche dall’uso di prodotti sbagliati e non adatti rispetto al tipo di PH che si possiede. Per questo, può essere opportuno rivolgersi ad un professionista.

 

Photo cover credits da pixabay.com