Lifestyle

Come togliere un tatuaggio: tecniche per tutte le esigenze

come togliere un tatuaggio

Un tatuaggio è, per definizione, qualcosa di indelebile. Sono fatti per durare per sempre sulla pelle e, per questo, bisogna sempre essere sicuri di ciò che ci si fa incidere. Se però ti sei accorto di aver fatto un errore e ti chiedi come togliere un tatuaggio, sappi che esistono delle piccole scappatoie.

Chiedersi come rimuovere un tatuaggio non significa necessariamente aver fatto un grande errore o essersi pentiti di qualcosa. A volte, semplicemente, le cose cambiano ed esistono molti motivi per cui non si voglia più che qualcosa resti permanentemente sulla propria pelle.

Esistono, poi, motivi diversi per voler coprire o togliere tatuaggio ed esistono altrettanti modi per farlo. Si può voler coprire momentaneamente, coprire definitivamente oppure eliminare completamente ogni traccia dalla pelle. Per ognuna di queste motivazioni, esiste una soluzione.

Coprire momentaneamente i tatuaggi

Ci sono alcune occasioni in cui si rivela necessario coprire i propri tatuaggi. Purtroppo, esistono ancora molti stereotipi sui tatuaggi e sulle persone che ne hanno parecchi, soprattutto in certi ambienti di lavoro seriosi o a contatto con il pubblico. È inconcepibile che ci sia ancora questo stigma, però bisogna trovare un modo per aggirare il problema.

Se per esempio ci si trova a dover fare un colloquio di lavoro con un’azienda che ha una politica intollerante nei confronti dei tatuaggi, oppure se si deve frequentare un luogo che non li accetta, bisogna coprirli momentaneamente.

Esistono per fortuna particolari prodotti simili a fondotinta molto coprenti che permettono di coprire i tatuaggi per molte ore senza eliminarli o danneggiarli in alcun modo. Il miglior fondotinta copri tatuaggi deve sicuramente essere a lunga durata e waterproof: non deve rischiare di diluirsi con il sudore e non deve essere transfer, ovvero non deve rischiare di macchiare i vestiti o la pelle di chi ti tocca.

Ne esistono moltissimi in commercio, e l’importante è scegliere quello del colore giusto che si adatti perfettamente al tono della tua pelle.

Come togliere un tatuaggio: coprirlo con un altro

Se ti stai chiedendo come cancellare un tatuaggio di cui ti sei pentito, sappi che è possibile coprirlo con qualcos’altro. È chiaro che questa tecnica possa essere applicata solo a tatuaggi non troppo grandi e che la soluzione vada adattata alla situazione.

Per esempio, se il tatuaggio in questione è dedicato a qualcuno che è fuori dalla tua vita, puoi studiare insieme al tuo tatuatore di fiducia un disegno che possa coprirlo alla perfezione. Esistono tanti tatuaggi bellissimi con cui ricominciare, e mettere un simbolo significativo sopra qualcosa di vecchio e sbagliato è l’idea giusta. Cosa c’è di meglio che coprire un errore con un simbolo della forza, della rinascita o della felicità per ricominciare?

Come togliere i tatuaggi definitivamente

Per rimuovere un tatuaggio definitivamente esiste un solo modo: la chirurgia laser. La tecnologia ha fatto enormi progressi in questo campo e oggi è possibile rimuovere anche i tatuaggi più appariscenti. La tecnica laser funziona con una serie di sedute nell’arco di due o tre mesi e ha un costo che dipende dalla grandezza dell’area da trattare che parte da circa 150 euro a seduta.

La riuscita dipende sempre da vari fattori, tra cui il colore del tatuaggio e la tonalità della pelle, quanto contrasto c’è tra i due e altre cose, ed è sempre bene affidarsi a un professionista.

Photo cover credits da pexels.com