Beauty

Come proteggere i capelli dal sole? Tutti i consigli utili

proteggere i capelli dal sole

La cura dei capelli è una buona abitudine che dovremmo portare avanti durante tutti e dodici i mesi dell’anno. Come abbiamo già visto, alla base di capelli sani e folti c’è anche la predilezione per metodi più naturali, come per esempio lavare i capelli con uno shampoo fai da te o comunque il più possibile naturale. Se infatti quando iniziano i primi caldi dobbiamo proteggere la pelle, lo stesso vale per le nostre chiome. Eritemi, arrossamenti e scottature sono risposte decisamente visibili della nostra pelle al sole, ma non possiamo dire lo stesso dei capelli. Per questo motivo è importante agire in modo preventivo, prima che i danni del sole sui capelli siano troppo drastici. Ma perché è importante proteggere i capelli dal sole e come possiamo fare per mantenerli sempre in salute?

Perché il sole fa male ai capelli?

Innanzitutto cerchiamo di capire in che modo il sole agisce in modo negativo sui nostri capelli. I capelli sono essenzialmente dei peli, e in quanto tali sono strutturati in tre parti ben precise:

  • bulbo: questa è la parte che si trova nella profondità del follicolo, e che quindi non vediamo. Insieme al bulbo, si trova la matrice, che ne determina la crescita.
  • radice: si trova all’interno della pelle, avvolta dal follicolo. Da qui parte il fusto del capello.
  • fusto: la parte esterna del follicolo, costituita da cheratina divisa in squame (o scaglie)

Quando ci esponiamo al sole, il capello viene danneggiato dalla profondità del bulbo fino alla punte dei capelli. L’esposizione del bulbo al sole (e quindi alle radiazioni solari) ne diminuisce infatti la forza, indebolendolo e favorendone la caduta. Anche il fusto ne risente: le squame del capello si sollevano e fanno apparire il nostri capelli crespi, secchi, deboli, spezzati e indomabili. A ciò si aggiunge l’azione del calore stesso, che ci fa sudare e irritare il cuoio capelluto.

Come detto, nel caso della pelle ce ne accorgiamo subito perché ci arrossiamo e scottiamo. Nel caso dei capelli, invece, se non li abbiamo curati in modo adeguato ce ne accorgiamo solo verso la fine della stagione estiva. Quando, quindi, è ormai troppo tardi. Non a caso, infatti, all’inizio dell’autunno ci ritroviamo a combattere una massiccia caduta dei capelli.

Cosa fare per proteggere i capelli dal sole?

Cosa fare quindi per evitare di ritrovarsi a fine estate con i capelli rovinati? Ci sono tanti piccoli accorgimenti che si possono adottare che aiutano a evitare di spendere un capitale in prodotti dedicati al recupero post-Sole. Innanzitutto, a prescindere dall’estate, è bene usare sempre uno spray termoprotettore per capelli anche prima di asciugarli con l’asciugacapelli o passare la piastra. In commercio se ne trovano moltissimi, tra cui tanti con un ottimo INCI e a base di prodotti di origine naturale (che sono sempre da preferire).

A questi termoprotettori per capelli si può aggiungere anche l’utilizzo di determinati oli. L’olio di argan, per esempio, è molto utile non solo per proteggere i capelli dal sole, ma anche per nutrirli durante tutto l’anno. Altri oli per capelli che possono svolgere un’azione sia protettiva che nutriente sono l’olio di jojoba, l’olio di semi di lino, di ricino o di cocco, ma anche il burro di karitè.

Proprio come per la pelle, poi, esistono dei particolari solari per capelli. Questi li proteggono creando una sorta di patina protettiva contro i raggi solari, particolarmente indicati se intendete esporvi al sole per lunghi periodi. L’utilizzo dei prodotti solari per capelli deve essere comunque rinnovato ogni due-tre ore o comunque dopo ogni bagno e/o doccia.

Quando la giornata è finita e tornate a casa dalla spiaggia, la cura dei capelli non finisce qua. Specialmente se avete fatto il bagno a mare o in piscina, dove sale e cloro tendono a rovinare i capelli, è importante detergerli con cura. Potete utilizzare uno shampoo fatto in casa o uno shampoo naturale, l’importante è che sia molto delicato.

Infine, è molto importante utilizzare creme e maschere per capelli che siano nutrienti e idratanti. In questo modo andremo a riequilibrare l’acqua presente naturalmente nei capelli, evitandone l’indebolimento e, sopratutto, evitando di ritrovarci a fine estate con capelli secchi, crespi e rovinati.

 

Photo cover credits da pixabay.com